Sciopero Amazon il king del commercio elettronico si ferma per un giorno

0
0

Sciopero Amazon il king del commercio elettronico si ferma per un giorno, più del 70% aderisce allo sciopero, l’azienda afferma che la salute e la giustizia degli addetti al lavoro è una cosa importante.

Pertanto invita anche le clienti e clienti a non effettuare ordini nella giornata odierna.

Sciopero Amazon il king del commercio elettronico si ferma per un giorno

Lo  sciopero indetto da Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti comporta lo stop di tutta la filiera Amazon per l’intera giornata.

Le testimonianze degli addetti al lavoro esplicitano: “I turni e la ripetitività del lavoro sono insostenibili”.

9.500 addetti al magazzino e 15.000 driver protestano, aderisce più del 70% allo stop dell’intera filiera.

L’azienda enuncia l‘importanza della salute e sicurezza dei loro dipendenti pertanto invita i clienti a non effettuare ordini in questa giornata.

Tale protesta ha in ballo numerose richieste tra cui la verifica dei carichi di lavoro, la contrattazione dei turni, la diminuzione dell’orario lavorativo dei driver, il fermo a turnover esasperato, ed altro ancora.

Amazon garantisce molti posti di lavoro e contratti indeterminati a molti lavoratori, ma quest’ultimi lamentano dolore fisico e psicologico.

Il mestiere di un addetto al magazzino è impegnativo, ripetitivo e stancante, la filiera è sempre operativa, i lavoratori esasperati.

Il colosso Amazon da lo stop per un giorno, l’appello dei lavoratori e la risposta dell’azienda

L’appello dei lavoratori è nato per protestare contro la rottura delle trattative a livello nazionale sul rinnovo del contratto di secondo livello.

Nell’appello rivolto ai cittadini da parte dei dipendenti Amazon leggiamo: “Per un giorno ci vogliamo fermare, ci dobbiamo fermare. E’ una questione di rispetto del lavoro, di dignità dei lavoratori, di sicurezza per loro e per voi. Per questo, per vincere questa battaglia di giustizia e di civiltà abbiamo bisogno della solidarietà di tutte le clienti e di tutti i clienti di Amazon”.

Amazon si esprime ai clienti con la lettera della country manager Mariangela Marseglia: “L’impegno verso i nostri dipendenti e quelli dei fornitori di servizi di consegna è la nostra priorità assoluta”. Inoltre, prosegue: “In Amazon rispettiamo il diritto di ogni individuo ad esprimere la propria posizione e voglio ringraziare personalmente i colleghi e i dipendenti dei fornitori dei servizi di consegna che ogni giorno lavorano per assicurare che possiate ricevere i vostri ordini”.

Lo sciopero di oggi lancia un messaggio a tutti: clienti, azienda Amazon ed i suoi dipendenti.

Il colosso dell’e-commerce sciopera per la prima volta nella storia, la pandemia globale ha fatto accrescere i portafogli ed i ritmi di lavoro di Amazon, in maniera esorbitante.

Oggi l’intera filiera si ferma per dar voce a tutte le braccia, i volti e le menti che sono dietro i nostri ordini online.

Lascia un Commento