Incendio del Ponte di Ferro

0
0

Incendio del Ponte di Ferro: cosa ha causato il rogo nel noto quartiere Ostiense di Roma? Quali sono le piste che seguono le forze dell’ordine? Come è cambiata la viabilità del tratto dopo l’accaduto? Ecco tutte le informazioni di cui hai bisogno, in questo articolo.

Le cause dell’incendio del Ponte di Ferro

La scorsa notte a Roma si è verificato un evento tanto inatteso quanto misterioso. Parliamo dell’incendio del Ponte di Ferro, altresì noto come Ponte dell’industria. Cosa è accaduto precisamente? Gli inquirenti hanno avviato le indagini immediatamente, con la collaborazione dei vigili del fuoco. L’informativa redatta è stata consegnata alla Procura di Roma, che probabilmente aprirà un fascicolo.

Si esclude il dolo?

Per ora si esclude l’ipotesi di un incendio doloso. Infatti non ci sono tracce di inneschi, e non sembra esserci lo zampino di qualche tipo di criminalità. Nonostante questo sui social impazzano le teorie, che vedono l’incendio del Ponte di Ferro come un atto di ribellione contro l’attuale amministrazione romana. Persino tra i politici se ne parla, e c’è chi sostiene l’assurdità della tesi – e chi invece la sostiene. Ad alimentare i sospetti l’elevato numero di incendi, a quanto pare non dolosi, che si sono verificati nella Capitale. Il tutto, a pochi giorni (se non la notte prima) dalle votazioni comunali.

Incendio al Ponte di Ferro

Stando a quanto afferma Italgas l’incendio non è stato scaturito da un problema alle condutture. I rilevamenti effettuati infatti hanno evidenziato il corretto funzionamento di tutte le componenti dell’impianto.

I disservizi

In seguito al rogo si sono verificati dei disservizi nella zona interessata, sia per quanto riguarda la viabilità che per quello che concerne i servizi di gas ed elettricità. Questi ultimi però sono stati ripristinati al più presto. Anche per quanto riguarda la mobilità sono stati presi dei provvedimenti, tempestivamente. Già da questa mattina, lunedì 4 ottobre, sono in vigore le misure adottate per permettere la riabilitazione della mobilità.

Il Dipartimento Lavori Pubblici di Roma Capitale ha il compito di stabilire a quanto ammonta l’entità dei danni causati dall’incendio del Ponte di Ferro.

Come raggiungere la zona dopo l’incendio del Ponte di Ferro?

Come detto in precedenza si sono studiati percorsi alternativi per transitare attorno al Ponte di Ferro, senza però passarci direttamente. Venendo da Marconi (dalla zona di piazzale della Radio per intenderci) oppure da Portuense si può passare per Ponte Testaccio. Si attraversa il quartiere omonimo, e si giunge quindi a Ostiense. Chi invece viene da fuori Roma ed è diretto verso il centro dovrà passare per via Temistocle Calzecchi Onesti, per poi sfruttare viale San Paolo per raggiungere Ostiense. Infine chi transita per Lungotevere degli Inventori e deve arrivare a Ostiense può passare per ponte Marconi, passare per San Paolo e da lì giungere a destinazione.

Chiuso al traffico anche il tratto di strada che va dal Lungotevere di Pietra Papa a Lungotevere Gassman, uscendo poi in via del Porto Fluviale. La strada è riaperta da via del Commercio in poi.

Il percorso in bus

Per arrivare a Ostiense senza un’automobile si possono prendere gli autobus: 792, 715, 716, 769, 280, 23. La zona è raggiungibile anche in metro, scendendo alle stazioni Garbatella, San Paolo, Piramide.

“Roma perde un monumento”

Il Campidoglio si è adoperato per definire un piano alternativo della mobilità, in vigore già da oggi lunedì 4 ottobre. Nei giorni scorsi si è verificata una riunione del Centro Operativo Comunale, convocata dall’attuale Sindaca Virginia Raggi. La mobilità e i servizi di gas ed elettricità della zona sono stati ripristinati, e non ci sono disservizi o disagi al momento. Tuttavia si compiange il Ponte, che in seguito all’incendio ha subito diversi danni. “Roma perde un monumento”, dicono in seguito all’incendio del Ponte di Ferro.

Resta sempre aggiornato sulle novità della Capitale: segui il nostro magazine dedicato a Roma, e al mondo della comunicazione.

Lascia un Commento