I 35 tipi di comunicazione e le loro caratteristiche

0
0

I 35 tipi di comunicazione e le loro caratteristiche

I 35 tipi di comunicazione e le loro caratteristiche: Passiamo la giornata a parlare con altre persone, raccontandoci storie o piccoli momenti, ma ti sei davvero mai chiesto cosa sia la comunicazione o quali tipi di comunicazione esistono?

Il passare del tempo e l’evoluzione hanno reso il modo in cui interagiamo con le persone e con le aziende cambiato.

A seconda del tipo di lavoro, infatti, molte aziende analizzano come i candidati comunicano sia verbalmente che nel proprio linguaggio del corpo.

Pertanto, nell’articolo di oggi vedremo i diversi tipi di comunicazione che esistono, se ne conosci altri lasciaai un commento dandoci la tua opinione.

Cos’è la comunicazione?

Passiamo la giornata a comunicare con altre persone, ma ti sei mai veramente fermato a pensare a cosa sia la comunicazione? In termini semplici, potremmo dire che la definizione di comunicazione è un processo che consiste nel trasmettere informazioni ad una persona attraverso un canale.

E da lì possiamo anche dedurre che esistono diversi canali di comunicazione e diversi tipi di comunicazione.

Quali sono i tipi di comunicazione?

Esistono diversi tipi di comunicazione e a seconda del  processo, interverranno una serie di elementi o un altri.

Anche a seconda che si parli di persone o organizzazioni, dobbiamo tenere conto di elementi diversi.

Ma principalmente potremmo evidenziare i seguenti tipi di comunicazione:

1. Cos’è la comunicazione verbale?

La comunicazione verbale (o linguistica) è fondamentalmente l’uso di parole per comunicare con altri membri e consegnare un messaggio

Inoltre, esistono diversi tipi di comunicazione verbale: comunicazione orale e scritta.

I diversi tipi di comunicazione orale potrebbero essere piangere, fischiare, sorridere o le parole stesse

E ci sono anche diversi tipi di comunicazione scritta come: I rapporti. Lettere. Manuali. Fatture. Interviste Contratti.

Cos’è la comunicazione non verbale?

La comunicazione non verbale (o non linguistica) è fondamentalmente un tipo di linguaggio del corpo con cui trasmettiamo un messaggio ad altre persone attraverso i movimenti o gesti che facciamo con il nostro corpo.

Naturalmente, come con le lingue, la comunicazione non verbale non ha lo stesso significato ovunque.

Ci sono una serie di gesti che potremmo dire “internazionali” ma il significato degli altri dipende in molti casi dalla cultura del Paese.

Per farti capire meglio, alcune componenti della comunicazione non verbale potrebbero essere:

Espressione facciale.

Il modo di gesticolare.

Il look.

La postura.

L’attitudine.

Penso che con questa spiegazione ti sarà diventato chiaro quali sono le principali differenze tra comunicazione verbale e non verbale, giusto?

Il primo è uditivo mentre il secondo è attraverso i gesti.

Secondo il numero di partecipanti coinvolti nel processo di comunicazione

A seconda di quante persone sono coinvolte nell’atto, parleremmo anche di diversi tipi di comunicazione.

In questo caso potrebbe essere classificato come:

Intrapersonale

Individuale

Collettivo

Interpersonale

Intragruppo

Intergruppo Massiccio

Vedremo una spiegazione di ciascuno di essi in modo che sia più chiaro per te:

Intrapersonale

Non hai mai iniziato a parlare da solo davanti allo specchio? O hai iniziato a pensare ad alta voce a te stesso?

Questo è esattamente ciò che riguarda la comunicazione intrapersonale, la comunicazione con te stessi.

In breve, il mittente e il destinatario sono la stessa persona.

I sogni, ad esempio, potrebbero entrare anche in questo tipo di comunicazione.

individuale

È una delle forme di comunicazione più diffuse, quella in cui avviene da un soggetto all’altro, ovvero da un mittente a un destinatario.

 I 35 tipi di comunicazione e le loro caratteristiche Intergruppo

La comunicazione tra gruppi si verifica quando due o più gruppi interagiscono. Ad esempio tra un gruppo di insegnanti e un gruppo di studenti.

 Intragruppo

Sebbene sembri molto simile al tipo di comunicazione precedente, in questo caso parleremmo di comunicazione intra-gruppo quando due o più persone comunicano ma (ed è qui che si trova la differenza con la precedente) appartengono allo stesso gruppo .

 Collettivo

Mentre la comunicazione collettiva si verifica quando due o più persone si scambiano messaggi.

 Comunicazione di massa

Potresti pensare che la comunicazione di massa sia la stessa della comunicazione collettiva, ma la comunicazione di massa si riferisce più specificamente a quando un singolo mittente lancia un messaggio a un gruppo di persone o a un pubblico.

Secondo il tipo di messaggio

Quando comunichiamo possiamo farlo in due modi diversi, privatamente o pubblicamente.

 Privato

La comunicazione privata si verifica quando il messaggio viene indirizzato a un gruppo chiuso di persone o destinatari.

Pubblico

Mentre la comunicazione pubblica è l’opposto e si riferisce a quando trasmettiamo un messaggio a un gruppo aperto di destinatari. mittente e destinatario In base al tipo di partecipazione tra mittente e destinatario

A seconda del grado di interazione tra mittente e destinatario, parleremo di:

 Comunicazione unilaterale

Quando non c’è cambio di ruoli tra il mittente e il destinatario.

 Comunicazione reciproca

Quando il mittente diventa il destinatario e il destinatario diventa il mittente. Andiamo, i ruoli vengono scambiati.

 I 35 tipi di comunicazione e le loro caratteristiche Comunicazione secondo il canale tecnologico

Abbiamo visto che esistono diversi tipi di comunicazione a seconda del modo in cui mittente e destinatario interagiscono, anche a seconda di quanti membri partecipano.

Ma esistono anche diversi tipi di canali di comunicazione a seconda della tecnologia.

I modi principali sono:

Comunicazione telefonica

Questo è il classico dei classici, come si comunicava prima dell’era digitale? via telefono.

Comunicazione attraverso i social network

I social network hanno cambiato il modo in cui comunichiamo e interagiamo con le altre persone e sono diventati uno dei canali di comunicazione più utilizzati dalle persone per interagire con i propri amici.

E questo è uno dei principali vantaggi dei social network, che ci permettono di essere in contatto con i nostri amici e conoscere più persone.

Comunicazione tramite posta elettronica

Altre forme di comunicazione che abbiamo utilizzato di più (e continuiamo a utilizzare) sono le e-mail.

Questa tecnica viene utilizzata principalmente dalle aziende per realizzare campagne di email marketing per cercare di vendere i propri prodotti o comunicare con i propri iscritti.

Televisione

La televisione è un tipo di comunicazione di massa che ci consente di inviare un messaggio a un numero molto elevato di persone.

Cinematografico

Quello cinematografico è quello che si fa attraverso il cinema o nei lungometraggi

Radio

Dovremmo anche prendere in considerazione la radio come mezzo per comunicare e far arrivare un messaggio a un gran numero di destinatari.

 I 35 tipi di comunicazione e le loro caratteristiche Secondo il canale sensoriale

Le persone usano i nostri 5 sensi per ottenere informazioni sulla situazione che ci circonda e noi creiamo una percezione.

Questi canali sensoriali (canali di percezione) sono ciò che ci permette di comprendere l’ambiente che ci circonda e si dividono principalmente in tre:

Il visivo (vista),

l’udito (l’udito) e il cinestetico (che includerebbe il tatto, il gusto e l’olfatto).

 I 35 tipi di comunicazione e le loro caratteristiche Comunicazione visiva

Attraverso questa forma di comunicazione, ciò che facciamo è elaborare i messaggi che ci arrivano attraverso la vista.

Insomma, è quello che vediamo.

Inoltre, questo tipo di comunicazione è ampiamente utilizzato dalle aziende per lanciare messaggi attraverso la televisione o Internet per cercare di avere un impatto visivo sulla mente del consumatore.

 Comunicazione uditiva

Grazie alla comunicazione uditiva, percepiamo le informazioni attraverso l’orecchio e ci permette di ascoltare le persone che ci inviano un messaggio.

Tutto ciò che puoi sentire attraverso l’orecchio è un tipo di comunicazione uditiva.

Ad esempio, la musica.

Anche la sirena di una macchina della polizia lo sarebbe.

Perché quando sentiamo la sirena, il nostro cervello elabora quell’informazione e ci dice che dobbiamo far passare la macchina della polizia.

Comunicazione tattile

Grazie alla comunicazione tattile possiamo ricevere informazioni grazie al tatto, ad esempio con una persona.

Per aiutarti a capirlo meglio, alcuni esempi di comunicazione tattile potrebbero essere quando stringiamo la mano a qualcuno per salutarlo.

Oppure quando abbracciamo o diamo una carezza a una persona, in questo modo trasmettiamo un messaggio di vicinanza, di sentimenti verso l’altra persona.

 gestuale

Non hai mai dovuto fermare un taxi o un autobus e hai alzato la mano in segno di “stop, voglio che tu mi porti”

O, ad esempio, con la testa annuiamo su e giù come conferma o la giriamo da sinistra a destra come un modo di negare.

Questo è ciò che riguarda la comunicazione gestuale, l’invio di messaggi ad altre persone attraverso una serie di gesti.

gustativa

In questo caso trasmettiamo i messaggi attraverso il linguaggio del gusto

Ad esempio, quando assaggiamo un piatto di cibo che ci piace, trasmettiamo un tipo di informazione, ma quando ne gustiamo un altro che non ci piace, il messaggio che trasmettiamo è l’opposto.

 I 35 tipi di comunicazione e le loro caratteristiche Comunicazione olfattiva

In questo tipo di comunicazione, riceviamo il messaggio attraverso l’odore e quell’odore genera un tipo di risposta nel nostro cervello.

Ad esempio, quando ci piace l’odore dell’acqua di colonia di una persona questa informazione viene ricevuta dal cervello in modo positivo, ma nonostante ciò quando sentiamo un alimento che “puzza” la sensazione che ci dà è che sia scaduto o non molto vecchio. buone condizioni.

Altri tipi di comunicazione

Abbiamo visto quali sono le principali forme di comunicazione che di solito avvengono tra persone o organizzazioni.

Ma ci sono anche altri tipi di comunicazione che potrebbero essere meno conosciuti, quindi vediamo cosa sono: comunicazione di coppia  

Comunicazione in coppia Quante volte hai sentito o sentito dire che la comunicazione di coppia è essenziale affinché la relazione non si deteriori?

Ed è che la fiducia in una relazione è una delle chiavi per essere in grado di mantenere la fiamma per l’intero periodo di tempo. Molte persone terminano le loro relazioni perché non sono state in grado di trasmettere i loro sentimenti all’altra persona, il che ha portato a una rottura.

Comunicazione sessuale

Questo tipo di comunicazione è strettamente correlato a ciò che abbiamo visto in precedenza, e cioè che la comunicazione sessuale significa in parte parlare con il tuo partner di problemi sessuali.

Ma potrebbe esserci anche un’altra forma di comunicazione sessuale.

Ed è che con i progressi tecnologici nei social network e nei dispositivi mobili, sempre più persone ricevono contenuti sessuali attraverso questo tipo di dispositivo.

 Comunicazione del segno

La comunicazione dei segni è di solito il modo di comunicare che le persone sorde e sorde usano per interagire con altre persone.

È un altro tipo di linguaggio e, a seconda del tipo di segnale, avrà anche un significato o un altro.

È strettamente correlato alla comunicazione attraverso i gesti che abbiamo visto in precedenza.

Politica

Per capire cos’è la comunicazione politica, dobbiamo prima sapere approssimativamente cos’è la politica.

E in modo molto sintetico, la politica consiste nel processo attraverso il quale si intende raggiungere un consiglio per eseguire una serie di decisioni di interesse generale.

E quindi, la comunicazione in politica consisterà nel modo in cui i partiti usano per comunicare che il loro programma è il modo migliore per raggiungere quegli obiettivi di interesse generale per la società. comunicazione educativa

 I 35 tipi di comunicazione e le loro caratteristiche educativa

La comunicazione educativa si riferisce fondamentalmente al modo in cui gli insegnanti cercano di comunicare una serie di conoscenze agli studenti.

E a sua volta, viene stabilito un dialogo tra lo studente e l’insegnante, sotto forma di dibattito o domande e risposte.

Insomma, è il tipo di comunicazione che si instaura in classe. comunicazione sportiva

 La comunicazione sportiva

è fondamentalmente ciò che avviene tra le squadre sportive ei loro fan.

Sebbene possa essere fatto anche ad altri livelli differenti.

Ad esempio, può essere una comunicazione tra le diverse squadre, anche tra club e organizzazioni pubbliche o private come la Federazione sportiva. comunicazione giornalistica

Comunicazione giornalistica

Fondamentalmente è la comunicazione che viene stabilita attraverso i diversi media e società. E il suo obiettivo è informare la società tramite televisione, radio, stampa, ecc. di ciò che accade nella società quotidiana.

Comunicazione pubblicitaria

La comunicazione pubblicitaria è fondamentalmente la forma di comunicazione che le aziende utilizzano per inviare un messaggio alla società o al suo potenziale pubblico con l’obiettivo che li raggiunga e produca un effetto.

Questo effetto non è né più né meno che le persone finiscono per compiere l’atto di acquisto o l’azione desiderata con l’annuncio della società.

Più avanti lo vedremo più in dettaglio, quindi approfondiremo questo punto.

Altri tipi di comunicazione in azienda Il modo in cui i dipendenti comunicano con altri dipendenti o con posizioni diverse influenzerà anche i rapporti dei lavoratori stessi.

Allo stesso modo, anche il modo in cui l’azienda comunica con l’esterno deve adattarsi al sistema di valori di un’azienda Partendo da questa base, potremmo dire che le diverse tipologie di comunicazione di un’azienda possono essere classificate in: Comunicazione interna in un’azienda

La comunicazione interna in un’azienda si riferisce al modo in cui l’organizzazione si relaziona ai propri dipendenti e al modo in cui quegli stessi dipendenti si relazionano tra loro.

Aziende che non capiscono che il primo cliente ad essere soddisfatto sono i propri dipendenti destinati a fallire. Perché i lavoratori sono i migliori ambasciatori del marchio.

Sono le prime persone che difenderanno il tuo marchio e che promuoveranno i tuoi prodotti e / o servizi in modo naturale. Per questo molte aziende si sono rese conto della necessità di creare un piano di comunicazione interna all’organizzazione.

Per renderlo un po ‘più chiaro, vedremo quali sono i principali tipi di comunicazione interna in un’azienda.

orizzontale

La comunicazione orizzontale è quella stabilita tra persone che si trovano nella stessa posizione gerarchica nell’organizzazione. Ad esempio, riunioni tra i membri del dipartimento.

verticale

Mentre la comunicazione verticale è quella che viene stabilita tra quelle persone in azienda che hanno diversi gradi di responsabilità.

Qui dovremmo distinguere tra comunicazione verso l’alto e verso il basso.

La comunicazione verso l’alto è quella che inizia con dipendenti di rango inferiore e si fa strada fino alle posizioni più alte.

Uno dei modi migliori per migliorare la comunicazione interna di un’azienda è grazie a questo tipo di comunicazione

. I dipendenti di rango inferiore tendono ad essere quelli che conoscono meglio il funzionamento interno dell’azienda, quindi ascoltarli dovrebbe essere una priorità per qualsiasi manager.

Mentre la comunicazione verso il basso significa l’opposto ed è quella che va dai manager ai ranghi inferiori.

Viene normalmente utilizzato per comunicare obiettivi aziendali o nuove politiche a tutti i lavoratori in modo che tutti seguano lo stesso corso e direzione.

Comunicazione esterna in un’azienda

Qual è l’immagine che vuoi trasmettere alla tua azienda?

Come vuoi che i tuoi attuali clienti e potenziali clienti ti conoscano? E i tuoi fornitori?

Con queste domande potremmo estrarre in modo molto semplice il significato della comunicazione esterna, giusto?

La comunicazione esterna si riferisce a come la società vuole che tu veda l’azienda, quindi la prima cosa su cui essere chiari è la missione, la visione ei valori dell’azienda.

E sulla base di ciò definire alcuni obiettivi e una serie di azioni per raggiungerlo.

Comunicazione formale e informale in azienda

Infine, a seconda del tipo di comunicazione tra i dipendenti, parleremo di un tipo formale o informale. Comunicazione formale La comunicazione formale tende a verificarsi più frequentemente tra i diversi ranghi all’interno dell’azienda.

E di solito viene utilizzato per trasmettere una serie di ordini o compiti che i lavoratori devono eseguire.

Ad esempio, quando il capo di un reparto marketing dice ai responsabili quali compiti devono svolgere per raggiungere gli obiettivi, viene spesso utilizzato un tono più formale.

Comunicazione informale

Mentre la comunicazione informale in azienda tende a verificarsi tra dipendenti che si trovano allo stesso livello gerarchico.

E nasce spontaneamente senza la necessità di interrelarli e non deve accadere neanche all’interno dell’azienda.

 

Lascia un Commento