Festa del papà celebrata il 19 marzo origine e significato

0
0

Festa del papà celebrata il 19 marzo origine e significato variano da Paese a Paese, le radici sembrano essere comuni ma il giorno stabilito cambia.

Ricorrenza che celebra la figura del padre come protettore della famiglia.

Da sempre il padre è una figura importante e celebrata nel mondo, la parola stessa ha in sé un significato semiotico importante.

Infatti l’origine della parole padre, “pater” in latino, contiene in sé il suffisso -er , legato ai membri della famiglia(come “mater” per esempio) e la radice sanscrita “path” che contiene il significato di protezione e nutrizione.

Del resto il papà è colui che protegge la famiglia e porta i viveri a casa, così è da tempi orsono.

Festa del papà celebrata il 19 marzo origine e significato, i legami con il cristianesimo

In Italia come in altri Paesi europei, la festa del papà è collegata alla figura di San Giuseppe.

Marito della vergine Maria e padre tutore del bambino Gesù è una figura che porta in sé l’importanza di tutti i padre e tutori delle famiglie.

Il giorno di San Giuseppe è il 19 Marzo pertanto in alcuni Paesi cattolici, come l’Italia, la festa del papà è festeggiata in questo giorno.

Nei Paesi cattolici la figura del papà è onorata sin dal Medioevo, il culto di San Giuseppe come padre e non più solo come marito della vergine Maria si diffuse dal XIV secolo.

Secondo la tradizione il 19 Marzo è il giorno della sua morte, quindi giorno di glorificazione di Giuseppe, della sua umiltà, protezione familiare e modello di provvidenza.

Nella tradizione divenne protettore anche degli orfani, giovani nubili e sfortunati.

La festività venne propriamente inserita nel calendario romano da Papa Sisto IV nel 1479.

Venerato come patrono, posto dal Signore per proteggere la sua famiglia, oggi ricorda a tutte le persone del mondo l’importanza dei papà.

Perché la festa del papà non è celebrata ovunque il 19 Marzo?

La festa del papà, come detto sopra, nei Paesi cattolici è collegata alla figura di Giuseppe perciò celebrata il giorno di San Giuseppe.

Negli altri Paesi del mondo, il collegamento con la figura del papà avviene per altre motivazioni.

Per esempio nei Paesi della tradizione anglosassone e in America la festa del papà si celebra la terza domenica di Giugno.

Questo giorno, diventato importante recentemente, origina dall’importanza attribuita alla figura del padre di Sonora Dodd, uomo che crebbe sei figli dopo la morte della moglie.

In altri Paesi la festa si collega ad altri giorni e altri motivi, come nel caso della Corea del Sud che festeggia entrambi i genitori l’8 Maggio.

Origine e significato del dolce di San Giuseppe

Il famoso dolce mangiato anche in Italia il giorno di San Giuseppe, è apprezzatissimo da tutti ma vi siete mai chiesti perché un prodotto gastronomico abbia il nome del Santo Giuseppe?

L’origine deriva da una storia tradizionale, essa narra che San Giuseppe in fuga insieme a Maria e Gesù, una volta giunto in Egitto, per garantire il sostentamento alla famiglia si mise a produrre e vendere frittelle.

Queste frittelle in base alle regioni italiane variano la ricetta ed il nome, per esempio a Napoli sono famose le “zeppole di San Giuseppe“, mentre a Roma si conoscono come i “bignè di San Giuseppe“.

In linea generale questo dolce viene effettuato con la pasta choux , quest’ultima fritta o cotta al forno, guarnita con marmellata di amarene o crema pasticcera.

 

 

Lascia un Commento