E-COMMERCE COME ALTERNATIVA PER LA SOPRAVVIVENZA

0
0

E-COMMERCE COME ALTERNATIVA PER LA SOPRAVVIVENZA

E-COMMERCE COME ALTERNATIVA PER LA SOPRAVVIVENZA: La pandemia Covid-19 ha cambiato drasticamente i rapporti sociali, sia personali che quelli derivati ​​dal luogo di lavoro, a seguito della reclusione forzata e delle sottostanti misure di allontanamento sociale.

Ciò non solo ha provocato un arresto economico quasi assoluto, che ha causato un calo del PIL di oltre il 10,6% nel secondo trimestre dell’anno 2020 ma ha anche creato un abisso per quelle imprese al di fuori della trasformazione digitale.

Sebbene questo concetto possa sembrare un po ‘etereo per una PMI o un negozio di quartiere, la verità è che la tecnologia è uno strumento molto potente non solo per qualsiasi strategia di marketing, ma per continuare a vendere anche quando i canali offline sono disabilitati.

ECOMMERCE, LA SOLUZIONE PIÙ SEMPLICE NELLA TRASFORMAZIONE DIGITALE DELLE IMPRESE LOCALI

La trasformazione digitale non comporta sempre la digitalizzazione del processo di produzione o del software che consente di archiviare le informazioni sui clienti in modo più efficiente.

Non sorprende che, oltre a migliorare l’efficienza dei processi nelle organizzazioni o fornire una capacità di risposta rapida in un ambiente in evoluzione, ci siano anche nuove opportunità di business.

Tutto grazie all’analisi dei dati consentita dall’ambiente digitale.

Ecco perché in molte occasioni la risposta a questa trasformazione nelle piccole imprese o locali si basa sulla digitalizzazione del catalogo per poterlo vendere su Internet tramite l’e-commerce (commercio elettronico in inglese).

Processo che offre la possibilità di rispondere in modo efficace e semplice alle sfide della trasformazione digitale e di adattarsi a un mercato in evoluzione

VANTAGGI DELLA DIGITALIZZAZIONE DI UN CATALOGO

La riduzione dei costi è l’elemento più significativo coinvolto nella vendita su Internet.

Mentre un negozio fisico genera costi di energia elettrica sin dall’apertura la mattina (più altri derivati ​​dell’attività stessa e del magazzino stesso), la vendita su Internet richiede solo l’investimento in una connessione a Internet, un dominio, il server, corrispondente plugin e invio di articoli.

Vale anche la pena sottolineare, tra gli altri vantaggi, la possibilità di vendita al di fuori del pubblico locale.

Ad esempio, un negozio di ferramenta in un quartiere di Roma avrà la possibilità di vendere il suo prodotto a Milano acquisendo potenziali clienti, pur mantenendo un’affinità con i suoi acquirenti abituali.

E il vantaggio più evidente di tutti, la possibilità di continuare a depositare denaro nonostante le severe misure di allontanamento sociale o il timore di contagio da parte degli acquirenti stessi.

STRATEGIA 2.0: ELEMENTI INDISPENSABILI NELLA TRASFORMAZIONE DIGITALE DI UN’AZIENDA

Gli esperti di marketing digitale concordano sul fatto che l’uso dei social network, la fedeltà, l’immagine del marchio e il posizionamento SEO sono fondamentali per la strategia digitale.

Se l’ultimo deep update di Google ha mostrato qualcosa: May Update 2020, è che il brand riceve un peso importante per l’algoritmo di Google, motivo per cui, insieme alla concezione degli utenti stessi, è fondamentale lavorare in modo multicanale.

In questo modo Facebook, Instagram e YouTube sono strumenti fondamentali per entrare in contatto con il tuo pubblico, oltre che per catturarlo.

Questa è stata la storia di successo di Idealo.com.

L’e-commerce non si è concentrato solo su una campagna pubblicitaria su YouTube, ma ha anche combinato la sua strategia con la presenza di influencer per generare l’immagine di marca necessaria e attirare traffico insieme a profili sui social network focalizzati sulla vendita di prodotti dalla tua piattaforma.

A questo va aggiunta una strategia di posizionamento SEO ben congegnata, in cui la ricerca delle parole chiave corrette e un utile confronto pensato per gli utenti hanno fatto il resto.

Ora, è possibile aumentare le vendite da zero con un minore investimento in pubblicità?

Sì, ma non a breve termine, almeno alcune settimane.

Parlane con noi e trova la soluzione più adatta a te!

.

Lascia un Commento