Da oggi coprifuoco alle 23: il Nuovo Decreto Draghi

0
0

Da oggi coprifuoco alle 23: il Nuovo Decreto Draghi prolunga l’orario di rientro in abitazione nelle zone gialle, poi graduali aperture e slittamento del coprifuoco fino alla completa abolizione.

Vediamo le aperture graduali emanate dal nuovo decreto entrato in vigore.

Da oggi coprifuoco alle 23: il Nuovo Decreto Draghi

Come preannunciato le riaperture ci saranno ma graduali, di fatto pian piano l’Italia sta tornando a respirare, le strade si popolano ed i locali ospitano sempre più clienti.

Da oggi il coprifuoco delle regioni in zona gialla, ottiene un’ora di libertà in più, spostando l’orario di rientro alle 23.

Dal 7 giugno il coprifuoco si posticiperà a mezzanotte, fino a scomparire dal 21 giugno.

I locali pubblici riaprono al pubblico ma discoteche e sale da ballo rimangono sospese, le piscine coperte potranno riaprire solo il primo di luglio.

Il limite di 4 persone per visite a parenti ed amici rimane invariato.

Dal primo di giugno si ritorna a consumare caffè al bancone e cenare in ristoranti al chiuso.

Le palestre potranno riaprire il 24 maggio, gli stadi torneranno ad avere un pubblico ma con il limite di 1.000 persone all’aperto e 500 al chiuso.

Infine, dal 22 maggio riapriranno anche gli impianti sciistici, la svolta si sta mostrando, un passo alla volta, con gradualità i dati epidemiologici si mostrano positivi per le riaperture.

Vediamo nel dettaglio alcuni punti di maggior interesse.

Bar e ristoranti

Per le strutture di ristoro le saracinesche si sono aperte ma solo dal 1° giugno si potrà consumare anche nei bar e ristoranti al chiuso.

Pertanto dal primo di giugno sarà consentita la consumazione al bancone, che ad oggi è permessa solo al tavolo e all’aperto.

Si potrà stare al tavolo in un numero massimo di 4 persone, a meno che non ci si sieda con membri del proprio nucleo familiare.

La distanza tra i tavoli rimane di 1 metro, i clienti dovranno tenere tutti i dispositivi di protezione come sempre.

Da oggi coprifuoco alle 23: il Nuovo Decreto Draghi dice sì a Centri commerciali nel weekend

Un’altra buona notizia per tutti coloro che nei giorni feriali sono pieni di impegni è che i centri commerciali dal 22 maggio saranno aperti anche il sabato e la domenica, nonché nei giorni festivi e prefestivi.

All’ingresso verrà rilevata la temperatura corporea che se superasse i 37.5 °C, impedirebbe l’accesso alla struttura.

Inoltre saranno presenti regole di accesso per evitare assembramenti e garantire il distanziamento sociale.

Vari punti del centro commerciale saranno muniti di dispenser con igienizzante e i clienti, come i lavoratori dovranno indossare la mascherina.

Lascia un Commento