Bohemian Rhapsody su Rai 1

0
0

Bohemian Rhapsody su Rai 1: la Rai celebra il trentesimo anniversario della scomparsa di Freddie Mercury, trasmettendo il film che racconta la sua storia. Il frontman di una delle band più acclamate del secolo, i Queen, ha fatto discutere per la sua vita fatta di eccessi. Ma gli abbiamo perdonato tutto, per il suo carisma indiscutibile e il suo talento innato. Oggi vogliamo rendere omaggio alla sua memoria, raccontandovi qualche curiosità e aneddoto su questo personaggio emblematico!

Bohemian Rhapsody su Rai 1

Oggi, mercoledì 24 novembre, la Rai trasmette in anteprima tv uno dei film più acclamati degli ultimi anni. Sto parlando di Bohemian Rhapsody, il docu-film che ripercorre la storia della band Queen. La critica ha apprezzato molto soprattutto il lavoro di Rami Malek, il protagonista del film. Lo abbiamo già visto in Mr Robot, ma è con questa grande prova di professionalità che abbiamo davvero imparato ad amarlo: Rami Malek si è saputo calare completamente nei panni di Freddie, rendendo il personaggio tridimensionale e credibile.

Ci è quasi sembrato di rivederlo sul grande schermo! Anche solo per questo vale la pena di guardare il film, anche se in alcuni punti la sceneggiatura e le esigenze di copione fanno sì che il punto focale si perda un po’.

Bohemian Rhapsody su Rai 1: Il Film

Il film è uscito nelle sale americane il 2 novembre del 2018, e ha subito registrato successi e consensi al botteghino. Gli incassi, in America e nel mondo, sono schizzati alle stelle già nella prima settimana di permanenza. Nonostante questo, non tutti si sono detti soddisfatti della pellicola, per via di qualche pecca riscontrata. Pare però che i critici abbiano invece saputo apprezzare: il film è stato candidato a 5 premi oscar, vincendone ben 4!

Tra le categorie portate a casa c’è quella di miglior attore per il protagonista Rami Malek. Il film ha vinto anche due Golden Globe e due Bafta – ed è stato candidato per innumerevoli altri premi importanti.

Bohemian Rhapsody su Rai 1

I fan accaniti della band hanno notato delle incongruenze storiche nella pellicola. La più lampante riguarda la data in cui Freddie ha scoperto di essere positivo all’HIV, risalente alla fine degli anni ’80. Nel film possiamo vedere chiaramente la sua triste scoperta, che però viene ricollocata al 1985. Altre inesattezze temporali si possono trovare nel film Bohemian Rhapsody su Rai 1.

Curiosità sul film

  • È stato difficile trovare il protagonista. Il ruolo, poi portato al successo da Rami, era stato proposto prima a Sacha Baron Cohen e poi a Ben Wishaw.
  • Ha subito la censura malese. In Malaysia il film è stato tagliato per 24 minuti, per via dell’orientamento sessuale del protagonista. Anche in Cina hanno eliminato le scene di baci tra due uomini.
  • Forse avrà un capitolo 2. Brian May ha confermato di voler realizzare un sequel, a cui tutta la band sta lavorando. Ma potrebbe volerci molto tempo, aggiunge.
  • Il protagonista ha indossato una protesi ai denti durante tutte le riprese del film.

La band che ha segnato un’epoca

La band dei Queen ha saputo stupire e incantare un’intera generazione, e ancora oggi tutti conoscono il gruppo come uno dei più validi e rivoluzionari degli ultimi tempi. Il loro successo è dovuto a una musica innovativa e di impatto, dei testi profondi e un’immagine di stile. Ma la maggior parte della fortuna è data dall’unicità del frontman, ovvero il famosissimo Freddie Mercury. Personaggio controverso e affascinante, mentre era in vita ha saputo far parlare molto di sé – nel bene e nel male. Ancora oggi, a 30 anni dalla sua morte, lo si ricorda con affetto e riverenza.

La figura di Freddie Mercury è stata fondamentale anche per il mondo LGBTQ, in quanto ha saputo catalizzare l’attenzione su temi importanti per l’epoca – come la diffusione dell’HIV nel panorama omosessuale.

E tu, stasera guarderai Bohemian Rhapsody su rai 1 o lo hai già visto? Facci sapere che ne pensi!

Lascia un Commento