Villa d’Este : ingresso gratuito per la prima domenica del mese

1
0

In occasione della prima domenica del mese, il 5 novembre, ingresso gratuito a Villa d’Este

Villa d’Este – Per una giornata lontana dalla frenesia della città non c’è nulla di meglio che immergersi fra le bellezze di Villa d’Este a Tivoli.  Inoltre ogni prima domenica del mese (per il mese di novembre si tratta di domenica 5), la villa e il suo bellissimo parco saranno visitabili gratuitamente.

La Villa è inserita nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’ Unesco e rappresenta uno dei capolavori del Rinascimento italiano, un luogo che raccoglie milioni di spettatori affascinati dalle fontane, grotte e giochi d’acqua presenti nel giardino.

Villa d’Este – Un po’ di storia della villa

I lavori di ristrutturazione di Villa d’Este furono affidati al pittore-archeologo-architetto Pirro Ligorio e realizzati dall’architetto di corte Alberto Galvani.

Villa d'EsteDal 1605 furono intrapresi altri lavori di ristrutturazione dal cardinale Alessandro d’Este. Gli interventi crearono anche una serie di innovazioni nell’assetto del giardino e delle fontane. Altri lavori di restauro furono compiuti negli anni 1660- 70, con il coinvolgimento di Gianlorenzo Bernini. Nel XVIII lo stato di degrado della villa aumentò con il passaggio di proprietà alla Casa d’Asburgo. Il giardino fu abbandonato e il giochi d’acqua non più utilizzati.

Una ripresa dello stato della villa si ebbe con il cardinale Gustav von Hohelohe che avviò una serie di lavori per riportarla a essere punto di riferimento culturale.
Nel 1918 la villa passò tra le proprietà dello Stato Italiano che diede inizio a importanti lavori di restauro e aprendola al pubblico.

Cosa visitare a Villa d’Este

La visita a Villa d’Este comprende le sale, i giardini e le fontane della villa. Il giardino, opera di Pirro Logorio, è articolato in terrazze e pendii, con uno schema architettonico tipico delle città romane. Le numerose fontane presenti nella villa erano alimentate sfruttando la pressione naturale e il principio dei vasi comunicanti. Il risultato finale è solo in parte visibile al momento. Percorrendo i viali del parco, ci si imbatte in numerose fontane tutte scenografiche: la fontana dei Draghi, dell’Ovato, le cento fontane di Logorio, la fontana dell’Organo. L’organo idraulico di questa fontana  viene attivato quotidianamente dalle 10.30 ogni 2 ore. 

Un altro punto particolarmente suggestivo è la Gran Loggia, detta anche Cenacolo. Grazie alla sua posizione prossima alle cucine veniva spesso usata come sala da pranzo, con la possibilità per i commensali di gustare pasti all’aperto.  Immancabile, poi, la visita alla Grotta di Diana. Questa è completamente decorata con mosaici di pietre, stucchi ad alto e bassorilievi e decorazioni a smalto.

Informazioni e prezzi

Orario Ingresso:

  • Da Novembre a Febbraio – Dalle 8:30 alle 16:00
  • Marzo e Ottobre – Dalle 8:30 alle 17:30
  • Aprile e Settembre – Dalle 8:30 alle 18:30
  • Da Maggio ad Agosto – Dalle 8:30 alle 18:45

La Villa è chiusa tutti i lunedì, il 1° Gennaio e il 25 dicembre.

Costo del biglietto:

  • intero: € 8,00
  • ridotto: € 4,00 (cittadini dell’Unione Europea di età compresa tra i 18 e il 25 anni  e docenti con incarico a tempo indeterminato delle scuole statali previa presentazione per tutti di un documento valido di riconoscimento).
  • ingresso gratuito: cittadini dell’Unione europea ed extraeuropea al di sotto dei 18 anni, previa presentazione del documento di riconoscimento

Tali tariffe potranno variare in concomitanza di mostre che si svolgeranno all’interno del monumento

Ingresso gratuito per tutti la prima domenica del mese.

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci

Lascia un Commento