Umberto Cerqueti – Garanzia Giovani come funziona e a chi è rivolto

1
0

Un pò di chiarezza su questo interessante programma, nato per combattere la disoccupazione giovanile

A chi è rivolto?  – Garanzia Giovani Come Funziona di Umberto Cerqueti

Garanzia Giovani si rivolge a coloro che hanno un’età compresa tra i 15 e i 29 annidefiniti “NEET”, ossia “Not in Education, Employment or Training”, cioè non lavorano e non studiano.

L’obiettivo, è di fare in modo che questi ragazzi possano ottenere un’offerta valida entro 4 mesi dalla fine degli studi o dall’inizio della disoccupazione.

Il programma prevede una serie di azioni a livello nazionale, ma ogni regione, in base alle proprie esigenze, può scegliere quali interventi e quali opportunità mettere in campo e con quale modalità.

Come già detto, possono aderire tutti coloro che al momento della registrazione al programma abbiano un’età compresa tra i 15 e i 29 anni compiuti purché non stiano né studiando né svolgendo nessun tipo di lavoro né tanto meno siano iscritti a un corso scolastico o formativo.

Non puoi aderire neanche se stai svolgendo il Servizio Civile poiché è come essere iscritto a un percorso di istruzione o formazione professionale.

Il limite superiore (29 anni) è legato essenzialmente al momento dell’iscrizione, infatti, se saranno compiuti i 30 anni subito dopo comunque si continua a partecipare a Garanzia Giovani.

Possono aderire tutti coloro che sono residenti in Italia, ma anche i cittadini comunitari o stranieri extra UE, purché con permesso di soggiorno o residenza.

La residenza deve essere dimostrabile attraverso un documento, la registrazione nel comune, l’indirizzo permanente o una prova equivalente.

Nei casi di rifugiati o richiedenti asilo nel nostro Paese, è possibile svolgere le attività di lavoro previste dalla Garanzia Giovani solo dopo 6 mesi di permanenza in Italia, mentre per quanto riguarda i servizi di formazione, accoglienza e orientamento, puoi usufruirne già prima dei sei mesi.

Umberto Cerqueti

Umberto Cerqueti – Garanzia Giovani

Come aderire?

È possibile registrarsidirettamente sul sito di Garanzia Giovani compilando il modulo online con tutte le informazioni necessarie, oppure ci si può iscrivere al portale della propria regione o rivolgersiai Centri dell’Impiego.

Il passo successivo è quello di completare la registrazione sul portale Cliclavoro, attraverso le credenziali ricevute all’indirizzo e-mail fornito, e selezionare la regione di residenza, una o più regioni dove si è interessati a usufruire di Garanzia Giovani.

Cosa succede dopo l’adesione? – Umberto Cerqueti

Successivamente si dovrà attendere la convocazione (dal Centro per l’Impiego o altro Ente accreditato) per fare il primo colloquio di orientamento. Se sono state indicate più regioni al momento dell’iscrizione, bisognerà presentarsi solo alla convocazione nella regione di interesse in quel momento.

Una volta presentati al Centro per l’Impiego di una determinata Regione, saranno cancellate automaticamente le adesioni per le altre, ma ciò non vuol dire che non si possa svolgere un tirocinio o essere assunto fuori dalla Regione scelte, in quanto la convocazione comporta il concordare con il Servizio per l’impiego della regione scelta un percorso personalizzato per l’inserimento lavorativo o di formazione professionale, ma non è assolutamente vincolante per il luogo di lavoro.

In fase di colloquio si procederà all’adesione al programma Garanzia Giovani,stipulando e sottoscrivendo un “Patto di servizio” edichiarando contestualmente di essere immediatamente disponibile al lavoro.

Quali sono le tempistiche?

Non ci sono certezze in tal senso, ma “Garanzia Giovani” assicura che entro 4 mesi dal momento della stipula del Patto di servizio, il soggetto riceveràuna delle misure previste dal programma in linea con profilo.

Ciò non toglie che autonomamente l’iscritto al programma potrà candidarsi ad annunci ritenuti interessanti.

I servizi offerti

Le misure previste da“Garanzia Giovani” sono diverse, ma non si tratta di un percorso a tappe, in cui ognuna è propedeutica all’altra. Indubbiamente, si inizierà con l’accoglienza e l’orientamento, ma si potrebbepassare immediatamentea un tirocinio o un apprendistato, ma l’uno non è consequenziale all’altro e viceversa.

  • Accoglienza

È la prima fase nella quale si è informati su ciò che è previsto in ambito regionale, le opportunità e le misure disponibili e come accedervi.

  • Orientamento

È la fase in cui si svolge il colloquio che servirà per creare il percorso professionale personalizzato che può consistere in un tirocinio, un’esperienza di lavoro o un’attività in proprio.

  • Formazione

È una misura prevista che mira a far intraprendere un percorso orientato all’inserimento lavorativo o il reinserimento in percorsi formativi se hai meno di 19 anni, a seconda delle esigenze e dall’esito del colloquio.

  • Accompagnamento al lavoro

In questa misura sono individuate le opportunità occupazionali più adatte al profilo del soggetto analizzando il mercato attuale.

Inoltre, vi è un servizio di assistenza nella fase di preselezione (colloquio telefonico o diretto) e nell’individuazione della tipologia contrattuale più adatta alle esigenze.

  • Apprendistato

È un contratto classificato in 3 tipi: apprendistato per la qualifica e diploma professionale, istruzione secondaria o certificato di specializzazione tecnica superiore, apprendistato professionalizzante e apprendistato per l’alta formazione e ricerca.

Ha durata minima di 6 mesi e il livello assegnato non deve essere inferiore di due livelli rispetto a chi svolgerà la stessa mansione, ma magari con un altro tipo di contratto.

  • Tirocini

La durata è variabile da 6 ai 12 mesi per quella che è un’esperienza formativa con diverse caratteristiche. Ci sono infatti i tirocini extracurriculari che aiutano l’inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro e i tirocini in modalità geografica nazionale o transazionale che hanno lo scopo di farti spostare in un’altra regione o all’estero.

  • Servizio Civile

È un’altra opzione della Garanzia Giovani e per partecipare devi avere tra i 18 e i 28 anni non compiuti, e ha la durata di 12 mesi.

  • Sostegno all’autoimprenditorialità

È una misura prevista per supportare l’autoimpiego e l’autoimprenditorialità.

È prevista una fase di accompagnamento dalla fase di start-up alla realizzazionedell’idea imprenditorialeattraverso: formazione specialistica e di affiancamento consulenziale; creazione del business plan; realizzazione del progetto tramite l’accesso a strumenti finanziari che facilitano l’accesso al credito.

  • Mobilità professionale all’interno del territorio nazionale o in Paesi UE

Misura che viene incontro a chi vuole fare un’esperienza in altra regione o all’estero tramite l’assegnazione di un voucher che per 6 mesi copre il visto e l’alloggio. In questo caso, il Servizio per l’Impiego dà informazioni sulle possibilità che ci sono in Europa in base alle caratteristiche personali e professionali e supporterà nella ricerca di lavoro oltre che nelle pratiche di assunzione. Il tutto in collaborazione con la Rete Eures, dove è possibile vedere le offerte attive.

Cosa succede alle Imprese

Aderendo a questa iniziativa le aziende usufruiscono di particolari bonus (validi anche per il 2018):

  • Dai 1.500 euro a 2.000 euro per quelli dalla profilazione alta e molto alta, assunti con contratti a tempo determinato di durata pari o superiore ai 6 mesi;
  • Da 3.000 euro a 4.000 euro per quelli dalla profilazione molto alta, assunti con contratti a tempo determinato di durata pari o superiore ai 12 mesi;
  • Dai 1.500 euro a 6.000 euro, in funzione della classe di profilazione del giovane, per assunzioni a tempo indeterminato;
  • Minimo 300 euro per l’attivazione di tirocini e il cui importo può essere erogato direttamente al giovane oppure all’azienda in qualità di rimborso;

Da quanto riportato è evidente che “Garanzia Giovani” si presenta come un’iniziativa molto conveniente per le aziende che hanno l’opportunità di introdurre nuovo capitale umano beneficiando di particolari agevolazioni, e per i giovani che grazie a questa iniziativa vedono l’accesso al mondo del lavoro più agevolato.

Scritto da:
Umberto Cerqueti

Attività:
Facile Fisco – Commercialista a Domicilio Roma

Sito Web:
www.facilefisco.it

Indirizzo:
Largo Bacone N.16 – ( zona Talenti ) 00137 – Roma

Contatti:
Tel.: 06.45200896
Cell: 392.4566163
Email: info@facilefisco.it

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci

Lascia un Commento