Tassa sui rifiuti gonfiata : richiedi il rimborso con Anatocismo Usura

2
0

Tari e bollette raddoppiate per i cittadini – Chiedi una consulenza gratuita Anatocismo Usura

Tassa sui rifiuti – Diversi Comuni italiani, negli ultimi cinque anni, avrebbero sbagliato il calcolo della Tari, la tassa sulla raccolta e sullo smaltimento dei rifiuti. La Tari è stata introdotta nel 2014 in sostituzione della Tares. Insieme all’Imu e alla Tasi, costituisce la Iuc, l’imposta unica comunale.

L’errore sul calcolo di questa tassa sarebbe dovuto al computo della quota variabile del tributo, che ha fatto aumentare il prelievo a spese delle famiglie italiane.

L’irregolarità è stata svelata dal sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta, durante un question time a Montecitorio e in risposta a un’interrogazione parlamentare del deputato Giuseppe L’Abbate (M5S). I contribuenti si sono ritrovati, dunque, con una bolletta con importo raddoppiato.

Ma vediamo nello specifico dove è stato commesso l’errore e come i cittadini possono far valere i propri diritti, anche grazie alla consulenza offerta da Anatocismo Usura.

Tassa sui rifiuti – Dov’è l’errore e chiedere il rimborso con Anatocismo Usura

Tassa sui rifiuti

La Tari è composta da due quote. Vi è una parte fissa, che dipende da quanto è grande la casa ed è legata ai suoi metri quadri. La quota variabile della tassa sui rifiuti è legata al numero degli abitanti della casa e serve ad adeguare il prelievo alla spazzatura prodotta.

L’errore è stato commesso nel calcolo della quota variabile. Questa andrebbe calcolata una sola volta, sull’insieme di casa e pertinenze immobiliari, tenuto conto del numero dei familiari. L’esistenza di svariate pertinenze (garage, cantine, posti auto, soffitte) non accresce, infatti, la quantità di immondizia prodotta dal nucleo familiare.

Praticamente, chi ha una casa costituita da abitazione, garage e cantina si è ritrovato a pagare la quota variabile tre volte e non una sola come dovrebbe essere. La bolletta è arrivata, dunque, con un importo raddoppiato.

Visto il grave errore commesso dai Comuni nel calcolo dell’imposta, i cittadini possono impugnare l’avviso di accertamento del tributo. Con i servizi offerti da Anatocismo Usura è possibile chiedere una consulenza gratuita, verificare se vi sono errori nel calcolo della Tari e procedere a chiedere un rimborso.

Se pensi di avere anomalie sulla tassa dei rifiuti contatta Anatocismo Usura per una consulenza gratuita.

Attività:
Anatocismo e Usura Bancaria – Studio

Orari:
Aperti dal Lunedì al Venerdì, 9:00 – 18:00

Sito Web:
www.anatocismo-usura.com

Indirizzo:
Largo Bacone, N.16/C – 00137 – Roma

Contatti:
Telefono: 06.45200896
Cellulare: 348.3825495
Email: info@anatocismo-usura.com

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci

7,121 Visite totali, 888 visite odierne

Tags: ,

Potrebbe Interessarti

Pubblicato da

Lascia un Commento