Roma Torino 25° Giornata di Serie A

0
0

Poker al Toro e la Roma si riavvicina alla Juventus

Roma Torino 25 Giornata di Serie A

Roma Torino 25 Giornata di Serie A

Serata caldissima all’olimpico per Roma Torino con la squadra di casa che ha dato nuovamente spettacolo perpetrando un duro colpo ai Granada, i quali non possono nulla contro la cavalleria romana giallorossa firmata Salah, Dzeko, Paredes e Nainggolan. Spalletti ha schierato una formazione capace di gestire la manovra difensiva e le ripartenze veloce in attacco.

Il modulo che questa sera ha osservato la Roma è un 3-4-2-1: i tre centrali Manolas, Rudiger, Fazio; la mediana con strootman e Paredes centrali, mentre Peres e Emerson sulle fasce; l’attacco con Nainggolan e Salah dietro Dzeko. Formula che si rivela vincente in quanto la Roma durante i 90 minuti ha manifestato piena padronanza del gioco, concedendo poco e creando tanto. Basti pensare che oltre ai gol segnati, la Roma poteva andare ben oltre il 4-1.

Anche in questa Roma Torino Dzeko è uno spettacolo!

Gli sono bastati i primi 10 minuti di gioco al bosniaco per aprire le marcature e raggiungere a quota 19 reti in campionato, “El pipita”. Stessa media gol. Impressionante aggiungerei! Va considerato anche un altro elemento interessante: la media-gol di Dzeko in questa stagione presenta gli stessi numeri che ha realizzato nella stagione calcistica in Bundesliga nel 2008-2009, quando giocava nel Wolfsburg. Che dire: al momento sembra essere un bomber “rinato” sotto la guida di Luciano Spalletti: segna i gol e si sacrifica per la squadra e per i suoi compagni.

Veramente un giocatore che ha tutte le carte in regola per essere il protagonista assoluto della Roma in questo campionato. Quando Dzeko è in forma, gli altri lo seguono. Ha lo spirito indomito del leader che riesce a trascinare la squadra verso la vittoria. Infatti circa 10 minuti dopo la prima rete, arriva il “Saladino” che con un tiro al volo batte Hart indirizzando la palla nell’angolino basso della porta avversaria. Ed è 2-0. Salah sfuma la doppietta con un palo esterno al 21′ del primo tempo, così anche di ampliare il vantaggio sul Torino e chiudere anticipatamente la partita già nella prima frazione di gioco. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 2 reti di scarto a porta inviolata.

Braccio di ferro fra il Lupo e il Toro

La Roma nel secondo tempo, riprende ad un ritmo esaltante e spettacolare. Si comincia a vedere in campo solo la squadra di Spalletti e al 65′ arriva il gol di Leandro Paredes, mettendo al sicuro il risultato e portando la propria squadra a 3 reti di vantaggio sugli avversari. Sul finire dei minuti, la Roma cala un po’ la tensione e il Torino riesce ad approfittare di un errore difensivo di Fazio, che lascia filtrare un passaggio ben calibrato da Zappacosta sui piedi di Maxi Lopez. Non sbaglia è accorcia, momentaneamente le distanze. Ed è 3-1. Spalletti sente che il momento di conferire alla squadra maggiore qualità nel gioco e gestire il vantaggio mantenendo il possesso palla. Manda in campo Perotti (al posto di Dzeko) e Totti (al posto di Strootman). Nei minuti di recupero la classe del Capitano fa la differenza: fornisce un assist per Nainggolan che insacca il pallone alla sinistra di Hart, chiudendo la partita sul 4-1.

In questa 25^ giornata di serie a, la Roma vince per la quindicesima volta consecutiva confermando la sua efficacia nel campo, dove sono poche le squadre che riescono a tenerle testa. Ora il prossimo obiettivo è San Siro, per domenica 26-02-2017 contro l’Inter.

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci
oppure chiama il numero: 320.8668300

Lascia un Commento