Roma Fiorentina Super Roma

0
0

Poker della Roma all’Olimpico – meno 4 dalla Juventus!

Roma Fiorentina Super Roma

Roma Fiorentina Super Roma

Roma Fiorentina Super Roma – Una serata spettacolare, quella che si sono goduti i tifosi giallorossi ieri sera all’olimpico. Dzeko, Fazio e Nainggolan hanno consentito alla Roma di vincere e di portarsi a casa i 3 punti. Spalletti schiera in campo un 3-4-2-1: szczesny tra i pali, difesa a tre composta da Manolas, Fazio, Rudiger; la mediana costituita da Strootman e De Rossi (sostituito all’85’ da Paredes); Bruno Peres ed El Shaarawy sulle fasce; Nainggolan dietro la punta Centrale Dzeko, il quale ieri ha firmato una doppietta confermandosi capocannoniere con 17 gol in Serie A fino a questo momento.

La forza del Lupo è il Branco, la forza del branco è il Lupo!

Che dire… Una Super Roma quella che ha brillato ieri sera sotto le luci dell’olimpico. Nel primo tempo, sebbene sia la Roma e la Fiorentina si siano annullate a vicenda, la squadra di Spalletti ha imposto il proprio gioco a partire dal 22′ del primo tempo creando non poche occasioni pericolose che avrebbero potuto incrementare il risultato finale. La Super Roma di ieri sera, sembrava essere una squadra composta da 11 “Lupi” che con coraggio, determinazione e cooperazione hanno messo in ginocchio i “Viola”. Le frecce brasiliane di Spalletti, Emerson e Peres, hanno garantito profondità e velocità sulle fasce. Passo irresistibile, palle in mezzo tante, spesso e volentieri, tiri e pure un gol sbagliato (Peres). Una doppia prestazione da terzini-ali, come piace a Spalletti, che tiene molto anche alla struttura difensiva. In questo continua a lasciarsi preferire Emerson, che sfoderato una partita quasi perfetta anche sotto l’aspetto difensivo. Chiesa è stato subito annullato, mai concesso campo sulla fascia, anche ben protetto da Rudiger. Peres aveva meno responsabilità difensive, nel finale ha sofferto un po’ di più la velocità di Tello, con il viola già un fulmine di per sé e in più fresco di panchina, mentre Bruno aveva speso molto.

Un Poker da Champions

Dzeko che si prende la scena nel finale: prima al 31′ stoppa, difende e impegna Tatarusanu dal limite, poi al 39′ sfrutta al meglio l’invenzione di De Rossi (con Sanchez che sbaglia il fuorigioco) e brucia di destro
il portiere romeno. È il sedicesimo gol in campionato per il bosniaco, il 23esimo stagionale. A conti fatti, un vantaggio meritato quello dei giallorossi. Nel secondo tempo, ancora qualche retaggio di un primo tempo pocoentusiasmante; fino a quando Fazio insacca di testa su una punizione laterale di De Rossi. Sousa, allora, gioca le sue carte Ilicic al posto di Olivera, spostando Bernardeschi come esterno sinistro di centrocampo. Mossa poco producente, perchè laRoma continua a dominare. Al 30′ del secondo tempo, arriva il 3-0 firmato Nainggolan su assist di Strootman.Infine al ’40 la Roma cala il Poker con Dzeko, approfittando della disattenzione di Astori che perdendo palla fornisce l’occasione al bosniaco di firmare il 4-0 e chiudere definitivamente il Match.

Come avevamo anticipato nel post della scorsa giornata di Campionato, la Roma (questa sera super!) era in qualche modo obbligata a vincere, affinchè potesse candidarsi per un posto in Champions. Lo ha fatto nel migliore dei modi, risolvendo il Rebus sul piano fisico, sulla gestione del possesso palla e sulla finalizzazione dei gol.

Vi aspettiamo al prossimo appuntamento, dopo la partita Crotone-Roma.

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci
oppure chiama il numero: 320.8668300

 

Lascia un Commento