Real Madrid Napoli Ottavi di Finale Champions League

0
0

Un’atmosfera da brividi al Santiago Bernabeu

Real Madrid Napoli Ottavi di Finale Champions League

Real Madrid Napoli Ottavi di Finale Champions League

Erano presenti circa 10.000 tifosi partenopei al Santiago Bernabeu per assistere alla partita dei propri beniamini bianco-azzurri. L’atmosfera che albergava nel cuore dello stadio era più che calda: del resto non capita tutti i giorni di assistere a queste partite splendide che farebbero la felicità di qualunque squadra italiana quando gioca contro uno dei quattro titani della Champions League come il Real Madrid.

Un minuto di silenzio, accompagnato dalle note musicali di Ennio Morricone, per omaggiare l’ex presidente del Real Madrid Luiz Gomez-Montejano. Maurizio Sarri schiera in campo un 4-3-3: Pepe Reina fra i pali; in difesa Ghoulam, Koulibaly, Abiol, Hysaj; al centrocampo Hamsik, Zielinski, Diawara; verso la porta avversaria il tridente con Insigne, Mertens, Callejon. Zidane, invece, schiera in campo Keylor Navas, Carvajal, Ramos, Varane, Marcelo; al centrocampo Modric, Casemiro, Kroos mentre in attacco Rodriguez e Cristiano Ronaldo a fianco di Benzema.

Il Napoli parte con il piede giusto, ma inciampa

Il Napoli approccia molto bene la partita, soprattutto nel primo quarto d’ora di gioco trovando addirittura la rete del vantaggio con Insigne indirizzando la palla ad effetto nell’angolo destro di Keylor Navas che non può arrivarci. La risposta del Real Madrid però non tarda arrivare e infatti qualche minuto dopo arriva il gol del pareggio: Benzema insacca la palla di testa nella porta avversaria su assist di Carvajal firmando l’1-1.

Nei minuti a seguire, sia il Napoli che il Real Madrid puntano a gestire il gioco mantenendo il possesso palla, alternando qualche ripartenza veloce in attacco. Nel corso del secondo tempo, però, la partita sembra a delineare un senso unico condotto dal Real Madrid. Al 49′ del secondo tempo, Cristiano Ronaldo fornisce l’assist per Tony Kroos, portando in vantaggio il Real Madrid. Anche sul possesso palla, comincia a vedersi in campo una sola squadra. Al 50′ la squadra di casa aveva il 64% di possesso palla rispetto alla squadra ospite che viaggiava sul 34%. Al 54′ arriva il gol di Casemiro che condanna la squadra di Sarri a intraprendere una strada completamente in salita, non solo per la partita in se ma anche per il cammino in Champions League. Maurizio Sarri, visto il risultato, cerca di ricorrere ai ripari: Allan per Zielinski, Milik per Hamsik. Nonostante queste sostituzioni il risultato non cambia e il Real Madrid riesce a portarsi a casa la vittoria.

Rebus Napoli, al San Paolo il giorno della verità

Mai dire mai in questi casi! Il 7 marzo i giocatori del Real Madrid andranno a trovare il Napoli al San Paolo. La squadra di Sarri, avendo segnato un gol in trasferta possono ancora sognare il passaggio ai quarti di finale, purchè non subiscano gol in casa. Al Napoli basterebbero due gol di scarto, mantenendo la porta inviolata. Se dovesse vincere 2-0, è probabile che riesca ad accedere ai quarti di finale di Champions League. Staremo a vedere come andrà a finire.

I’ 8 marzo ci ritroveremo insieme per condividere con voi la prestazione al San Paolo di entrambe le formazioni.

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci
oppure chiama il numero: 320.8668300

Lascia un Commento