Palermo Roma 28 Giornata di Serie A

0
0

La ripartenza da Palermo. Con 3 reti la Roma resta seconda

Palermo Roma 28 Giornata di Serie A

Palermo Roma 28 Giornata di Serie A

Ieri sera il posticipo serale della 28 Giornata di Serie A si è giocato tra il Palermo e Roma. Una partita quasi agli estremi: vincere, ma con obiettivi diversi. La Roma era alla ricerca di un’importante vittoria che le consentisse di guadagnarsi i 3 punti ai fini del secondo posto e di accorciare la distanza dalla Juventus, mentre il Palermo ha cercato a tutti i costi di credere nella speranza di salvezza.

Ma chi di speranza vive, di speranza “muore”. Sebbene la Roma abbia alternato una prestazione con alti e bassi, la squadra di Spalletti nella partita di ieri sera ha mostrato più determinazione e carattere rispetto alle partite precedenti. Questi due elementi contro il Palermo si sono rivelati più che efficaci, anche se a nostro avviso durante il corso della partita, la Roma ha concesso troppe occasioni da gol nella sua area di rigore.

Sposterei l’attenzione sulla formazione che ha schierato Spalletti ai fini della partita, facendo giocare titolare Grenier (neo-acquisto giallorosso della sessione di calciomercato invernale di quest’anno) per la prima volta.

Formazione Palermo: Fulignati, Morganella, Cionek, Andjelkovic, Aleesami, Gazzi, Chochev, Embalo, Henrique, Sallai, Nestorovski.
Disponibili: Posavec, Vitiello, Trajkovski, Gonzales, Diamanti, Jajalo, Sunjic, Marson, Bonfiglio, Ruggiero, Lo Faso.
Formazione Roma: Sczcscny, Rudiger, Fazio, Jesus, Peres, Grenier, Rui, Paredes, Nainggolan, El Shaarawy, Salah.
Disponibili: Alisson, Gerson, Strootman, Vermaelen, Totti, Dzeko, Emerson, Crisanto, De Rossi.

“L’egiziana Fenice” rinasce dalle sue stesse ceneri

Palermo Roma 28 Giornata di Serie A

Palermo Roma 28 Giornata di Serie A

Dopo lunghi mesi di astinenza da gol, il Faraone è ritornato a segnare: ieri sera, infatti, è stato lui ad aprire le marcature della partita portando la Roma sull’1-0. El Shaarawy, nella partita di ieri ha donato grande qualità sul campo gioco, creando profondità e verticalizzazioni che hanno messo a dura prova la difesa del Palermo.

L’assist per il Faraone, l’ha fornita Grenier con una giocata niente male. E pensare che nei mesi precedenti El Shaarawy manifestava insicurezza e poca cattiveria agonistica durante le partite precedenti, traducendosi in una carenza di gol.

Ieri sera, invece, sembrava che l’Egiziano fosse entrato in partita fin dal primo minuto. Giocava per se stesso e per la sua squadra, mostrava grande intesa di gioco con Nainggolan. Veramente possiamo dire che El Shaarawy si sia messo sulla retta via per ritornare ad essere uno degli esterni d’attacco più validi del campionato di Serie A.

Il secondo tempo è stato più intenso rispetto al primo, con cambiamenti di fronte repentini e diverse azioni di contropiede da parte di entrambe le squadra; ma alla fine la Roma è riuscita a imporsi nei restanti minuti del secondo tempo, incrementando il proprio vantaggio con Dzeko e Bruno Peres.

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci
oppure chiama il numero: 320.8668300

 

Lascia un Commento