Open Human Design Interiore – In arrivo il primo Happening MyMee Roma

1
0

In collaborazione con Open Human Design Interiore si svolge a  Roma  il primo Happening MyMee tra artisti, scrittori e musicisti

Open Human Design Interiore  – Dal web al reale il passo è breve. E così un gruppo nato su Facebook porti prima alla realizzazione di un libro e poi a un evento vero e proprio.

Si svolgerà, infatti, giovedì 12 luglio 2018, in collaborazione con l’associazione culturale Open Human-Design Interiore, il primo incontro reale di Mymee, la comunità virtuale del gruppo Facebook.

Quello in programma sarà un vero e proprio happening tra artisti, scrittori, musicisti, che dalle 18:00 alle 24:00, potranno interagire in modo spontaneo con il pubblico.

MyMee è stato fondato da Marina Giacomel solo tre mesi fa e già con oltre 6000 iscritti. Il progetto è nato  sulla scia del successo editoriale e mediatico del romanzo Lei di Paolo Varese. L’ autore inedito è stato scoperto, nato e lanciato proprio su Facebook.

Lei rappresenta, dunque, il primo progetto collettivo di editoria social che ha ispirato la nascita di MyMee. Il libro, infatti, nasce da una collaborazione virtuale tra persone che hanno messo a disposizione talento, competenza e passione.

Ma cos’è esattamente MyMee? Non si tratta semplicemente di un gruppo Facebook, ma di una comunità in movimento che si adopera per dar seguito a un originale esperimento di social publishing editoriale a tutto campo.

Open Human Design Interiore – Il programma degli interventi previsti per la serata

Open Human Design Interiore

L’evento in programma giovedì 12 luglio si preannuncia suggestivo e importante per tutti i partecipanti. Ad aprire i lavori  sarà Stefania Ajossa, presidente dell’associazione culturale Open Human Design Interiore, che introdurrà gli scrittori che presenteranno i loro libri e le performance musicali ed artistiche.

Al Primo Happening di MyMee prenderanno parte Paolo Varese, scrittore e autore del romanzo di formazione Lei. Ci sarà anche Giuseppe Vigliotti, che presenterà in anteprima il brano scritto e musicato per  Lei.

All’incontro, inoltre, prenderà parte anche Fabio Monteduro, scrittore appassionato di thriller, horror ed esoterica.  Verrà, dunque, presentato al pubblico il suo nono romanzo, Airam, la sindrome della bambola di legno, tratto da un fatto di cronaca nera.

Durante l’incontro prenderà la parola anche Roberto Patanè, che presenterà La rivoluzione assicurata  e parlerà del futuro tra umanità e automazione e sistema assicurativo.

Cinzia Armelisasso e Lucia Valdarnini, invecepresenteranno un trattato divertente e dissacrante Sociopatia, sociofobie e sociofollie: nuovi contributi alle psicopaturnie della vita de noantri. 

All’ Open Human Design Interiore ci saranno anche la MC2 Film Production, lo sceneggiatore Massimiliano Meniconi, il regista Gianluca Clementi e il compositore di musiche originali Fabio Casale. Loro presenteranno due videoclip e regaleranno una una vera e divertente sorpresa ai partecipanti.

Spazio sarà dedicato anche alla pittura. La pittrice Paola de Gaetano, infatti, esporrà le sue opere emozionali. E non poteva mancare la fotografia. Cristina Turano  presenterà  i suoi scatti, mentre Mauro Carrazza esporrà le sue creazioni di gioielli in ferro battuto.

La serata sarà animata dai ritmi della Big Juice Sound, cioè Giulio-Juice-Ricotti bassista e Alessandro-DjBigsmoke-Tancredi. I due studenti romani, con la passione per funky e hip-hop, potranno, dunque, presentare il loro secondo lavoro. Il disco Street Jams vede la partecipazione del rapper Jediz. 

Una serata diversa e interessante, fatta di arte e cultura. Un progetto nato sul web ma reso reale e fattibile dalla volontà e dall’impegno di tutti.

Location:
Open Human Design Interiore

Indirizzo:
in via dei SS Quattro 27 a Roma

Quando:
12 giovedì 2018

Orario:
dalle 18.00 alle 24.00

Per maggiori info:
Marina Giacomel: 3392119612
Mail: marina.giacomel@libero.it

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci

Tags: ,

Lascia un Commento