Nuovo Decreto anticipazioni

0
0

Nuovo Decreto anticipazioni

Nuovo Decreto anticipazioni: il presente articolo articolo è basato sulle anticipazioni del DL RILANCIO, vediamo le novità previste nella manovra:

MISURE SUL LAVORO:

Reddito di emergenza/ REM

Valore mensile compreso fra i 400 e 800 euro.

Per chi?

Per i nuclei familiari che presentano i seguenti requisiti: residenza italiana, Reddito familiare inferiore al Rem, Patrimonio mobiliare sotto i 10 mila euro, Isee sotto i 15 mila euro.

Come richiederlo?

Erogabile per 2 mesi. La domanda deve essere presentata all’INPS entro il mese di Giugno 2020.

Aiuti pubblici pere salari, STOP AI LICENZIAMENTI:

  • Aiuti di Stato sotto forma di sovvenzioni per il pagamento dei salari, incluse le quote contributive e assistenziali, delle imprese, anche per i lavoratori autonomi
  • Sovvenzione per non più di 12 mesi dalla domanda di aiuto, per i dipendenti che altrimenti sarebbero stati licenziati a condizione che il personale che ne beneficia ovviamente continui a svolgere l’attività lavorativa.
  • La sovvenzione mensile non deve superare l’80 % della retribuzione mensile lorda del personale beneficiario.

Blocco licenziamenti per 5 mesi:

I datori di lavoro possono fruire della cassa integrazione per l’emergenza Covid-19 per una durata massima di 9 settimane e per periodi inclusi tra il 23/02/2020 e il 31/08/2020, con la possibilità di ottenere ulteriori 5 settimane ( nello stesso periodo) per le sole aziende che hanno già interamente fruito delle 9 settimane precedentemente concesse.

Nuovo Decreto anticipazioni BONUS AUTONOMI

Bonus 1,000.00 partite Iva: per i professionisti iscritti alla gestione separata che abbiano subito una comprovata riduzione di almeno il 33% del reddito del bimestre 2020 rispetto al reddito del secondo bimestre 2019.

600,00: Lavoratori in somministrazione impiegati presso imprese utilizzatrici del settore del turismo e degli stabilimenti termali.

1.000,00 stagionali del settore turismo e degli stabilimenti termali.

Da intendere per i lavoratori dipendenti e autonomi non coperti da altre tutele e che causa Covid-19 hanno cessato/ridotto o sospeso l’attività o il rapporto di lavoro.

I 600,00 andranno anche ai lavoratori iscritti al fondo pensioni lavoratori dello spettacolo.

Nuovo Decreto anticipazioni BONUS DETRAZIONI PERMESSI.

Bonus colf e badanti 500,00 Aprile e Maggio

Per chi?

Per i lavoratori domestici con uno o più contratti di lavori al 23 Febbraio 2020 per un monte orario superiore alle 10 ore settimanali. I lavoratori non devono essere conviventi con le famiglie , non devono essere destinatari di altre indennità prevista dal decreto Cura Italia, e non devono essere titolari di pensioni.

Bonus Baby sitter:

Dai 600 a 1.200 euro. Esteso ai servizi educativi territoriali, centri ricreativi e servizi per la prima infanzia.  Dai 1.000 ai 2.000 euro per medici, infermieri e operatori sanitari.

Congedo parentale straordinario:

12 giorni di permesso retribuiti a Maggio. Congedi speciali al 50% della retribuzione per genitori lavoratori dipendenti nel settore privato con figli sotto i 12 anni di età dal 5 Marzo al 30 Settembre per un massimo di 30 giorni.

DETRAZIONI: 

Per il 2020 di spese per i centri estivi dedicati agli under 16 (fino a 300,00 con reddito sotto i 36.000,00)

Smart working per chi ha figli sotto i 14 anni di età.

TAX CREDIT VACANZE:

Credito d’imposta a favore delle famiglie con un Isee non superiore a 40.000,00 per il pagamento dei servizi offerti dalle imprese turistico-ricettive.

Utilizzabile dal 1 luglio al 31 Dicembre 2020, in favore di un solo componente del nucleo familiare nel limite massimo di 500,00

Credito fruibile dell’80% come sconto e del 20% come detrazione.

Nuovo Decreto anticipazioni BONUS MOBILITÁ:

Pari al 70% della spesa sostenuta fino ad un massimo di 500,00 per l’acquisto di biciclette, hoverboard e per uso di servizi di mobilità condivisa ad esclusione delle automobili.

Richiedibile 1 sola volta da maggiorenni che risiedono in Comuni e Città con almeno 50.000 abitanti fino al 31 Dicembre.

RIMBORSO ABBOANAMENTI AUTOBUS E METRO:

Per gli abbonamenti non usufruiti purché acquistati entro il 10 Marzo 2020.

MISURE PER LE FAMIGLIE:

150 milioni di euro per potenziare i centri estivi e contrastare la povertà educativa.

Risorse ai Comuni per rafforzare anche in collaborazione con istituti privati i centri estivi diurni, i servizi socio educativi territoriali durante il periodo estivo per i bambini dai 3 ai 14 anni.

ECO E SISMA BONUS l 110%

-Detrazioni per spese di riqualificazione energetica, le misure antisismiche l’installazione di impianti fotovoltaici sostenute fino a Dicembre 2020.

  • Sconto in fattura del 100% del costo dei lavori
  • Trasferimento all’impresa che ha effettuato lavori di un credito d’imposta pari al 110% del costo dei lavori.

FONDO EMERGENZE IMPRESE E ISTITUZIONI CULTURALI

150 Milioni di euro

  • Per sostegno librerie, filiera editoria, musei, istituti e luoghi della cultura non appartenenti allo Stato, alle Regioni o ad altri enti territoriali.
  • Destinato al ristoro delle perdite derivanti dall’annullamento di spettacoli, fieri, congressi e mostre.

EDITORIA:

500,00 una tantum per le edicole

8% sgravio fiscale della spesa sostenuta nel 2019 per l’acquisto della carta

50% l’importo massimo dell’investimento in campagne pubblicitarie ammesso dal credito d’imposta.

TURISMO:

50 Milioni di euro per la sottoscrizione di quote o azioni di organismi di investimento collettivo al risparmio fondi.

50 Milioni di euro per concorso spese santificazioni degli ambienti, e degli strumenti di lavoro.

30 Milioni di euro per tax credit vacanze alle famiglie.

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO:

Sostegno a favore dei soggetti titolari di reddito d’impresa e di lavoro autonomo, titolari partita Iva:

a) Con ricavi non superiori a 5 milioni di euro

b) con fatturato e corrispettivi del mese di Aprile 2020 inferiore ai 2/3 dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di Aprile 2019.

Percentuale del 25% 20% e 15% per i soggetti con ricavi o compensi non superiori rispettivamente a:

centomila, quattrocentomila e cinque milioni di Euro, nel periodo d’imposta precedente a quello in corso alla data di entrata in vigore del decreto.

Credito d’imposta al 60% per gli affitti delle PMI

Stop rata Irap per tutte le imprese fino a 250 milioni di fatturato.

Credito d’imposta all’80% per le spese di messa in sicurezza.

Sconto sulle bollette per 3 mesi per le PMI 

Scadenze fiscali al 16 Settembre tutti i pagamenti dovuti per le ritenute, per l’iva, per i contributi previdenziali, e a favore dell’inail , gli atti di accertamento, le cartelle esattoriali, gli avvisi bonari. I pagamenti possono essere effettuati in un unica soluzione o in 4 rate di pari importo.

Abolizione prima rata IMU sugli alberghi e TOSAP bloccata fino a Ottobre 2020:

Sono inoltri previsti 100 milioni di euro per terzo settore.

Misure per la scuola, messa in sicurezza edifici scolastici.

Per gli enti locali:

Fondo per l’esercizio delle funzioni fondamentali degli enti locali.

Rinegozazione mutui enti locali e semplificazione procedure di adesione.

Fondo di liquidità per il pagamento deo debiti commerciali degli enti locali.

Allineamento termini aliquote tari e Imu con bilancio previsione.

MISURE PER GLI ENTI LOCALI, I NUMERI:

500 MILIONI TPL

127 MILIONI TOSAP

100 MILIONI IMPOSTA DI SOGGIORNO

158 MILIONI IMU ALBERGHI

150 MILIONI CENTRI ESTIVI

200 MILIONI PER LE PROVINCE PIÚ COLPITE.

Ribadiamo che il presente articolo è stato scritto sulla base di anticipazioni del DL RILANCIO.

 

 

 

Lascia un Commento