Caviglie tremate!! La Moda Risvoltino vi è ormai alle… Calcagna!!

4
0

Risvoltini e Pedalini alla riscossa” – Non un film, ma una nuova Moda

Moda Risvoltino – Se il primo secolo del nuovo millennio è considerato quello dell’innovazione tecnologica, non si può dire lo stesso della moda. Sembrano gli anni del ‘riciclo alternativo’ di uno stile che ai trentenni di oggi sembra già di aver vissuto. Ma facciamo un passo indietro e saliamo a bordo della “DeLorean” di Doc e Marty McFly in Ritorno al Futuro.

Siamo a fine anni ’80 – inizio ’90 (e anche qualche anno in più). Le televisioni erano ancora delle grandi scatole che inondavano i salotti arredati in stile ‘nonna che passione‘. Il pomeriggio, bambini ed adolescenti si riunivano intorno la loro amata scatola magica, la accendevano e sulle note di “As Days Go By” si immergevano nel divertente mondo di Steve in “Otto sotto un tetto“.

Sogno o son desto? La Moda Risvoltino ritrova suo padre…

Steve Urkel, il personaggio più amato della sitcom “Otto sotto un tetto“, è probabilmente il più ricordato della serie. Un ragazzino buffo e simpatico con un outfit a dir poco stravagante. Ma osserviamolo bene…

Moda Risvoltino

Moda Risvoltino – Steve Urkel

Occhiali da vista grandi e rotondi, bretelle stravaganti, camicia stile cowboy e, crème de la crème, risvoltini con calzini alti al seguito e scarpe shakerate con mocassini e lacci sottili. La memoria non inganna i grandi appassionati della serie, che hanno subito condiviso sui Social la foto del simpatico Steve paragonando il suo outfit alla moda dell’anno.

Torto non ne hanno… Uno stile che si è oramai radicalmente diffuso, provocando un’onda d’urto che non ha colpito solo i giovani (maschietti e femminucce), ma anche gli adulti. Una tendenza che prevede una serie di passaggi prima di completare l’outfit e accontentare la Moda Risvoltino.

Ecco le fasi: pantaloni rigirati a mano per un massimo di 5 cm; calzini lunghi a fantasia o tutti bianchi e scarpe ‘eleganti che vanno dal lucido allo scamosciato. In realtà esistono delle varianti al calzino indossato da Steve Urkel. C’è chi preferisce indossare calzini alti di diversi colori e fantasie; chi preferisce non indossarlo proprio, lasciando alle intemperie la povera caviglia e chi opta per un calzino più basso ma con un tocco di stile in più, ovvero una decorazione cucita appositamente sulla parte posteriore del pedalino incriminato. Le fantasie sono molteplici, con nastrini, perline, fiocchetti, frutti, fulmini e saette.

Potremmo, quindi, dire che la moda fa un pò di passi indietro, ma è un viaggio nel tempo che, bisogna ammetterlo, è fatto con stile e stravaganza. Una tendenza che può essere amata, quanto odiata, ma ha saputo farsi strada con successo.

A voi l’ardua sentenza

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci

Lascia un Commento