Inter Roma 26° Giornata del campionato di Serie A

0
0

La Roma espugna San Siro

Inter Roma 26 Giornata del campionato di Serie A

Inter Roma 26 Giornata del campionato di Serie A

La corsa della Roma sembra non fermarsi: ieri, nel posticipo serale di campionato, ha espugnato il San Siro battendo l’Inter per 3 reti ad 1. L’idea di Spalletti è stata di schierare un 4-2-3-1, questa volta con la difesa a quattro composta da due difensori centrali e due terzini: Rudiger a destra, Fazio e Manolas al centro, mentre Juan Jesus sulla fascia sinistra.

Al centrocampo entrano titolari Strootman e De Rossi e Nainggolan (che conferma la sua forza nel ruolo che gli ha designato Spalletti. Ne parleremo più avanti). In attacco le frecce veloci di Bruno Peres e Salah, con Dzeko in ruolo di punta centrale. Pioli, nel vano tentativo di guadagnare punti faveroli per l’accesso in Europa, risponde con un 3-4-3: Murillo, Medel, D’Ambrosio, in difesa. Candreva, Gagliardini, Kondogbia, Perisic al centrocampo. Brozovic, Icardi, Joao Mario in attacco.

La furia della “Tigre Belga”

Inter Roma 26 Giornata del campionato di Serie A

Inter Roma 26 Giornata del campionato di Serie A

Un vero e proprio felino: furtivo, feroce, veloce, con una combattività che supera ogni immaginazione. Esattamente come il felino per eccellenza: la Tigre. Stiamo parlando di Radja Nainggolan. Questa sera ha dato veramente il meglio di se: due perle che riescono a mettere al sicuro la vittoria contro l’Inter, da vero Top Player.

Mi chiedo spesso: se un giorno la società dovesse venderlo, come farà la AS Roma? E’ veramente un centrocampista che fa la differenza su tutti i fronti: dal recupero dei palloni sporchi (in questo è molto simile al suo compagno di squadra Kevin Strootman) fin alle ripartenze in contropiede innescando, più volte, le frecce giallorosse di Bruno Peres e Salah. La prima perla arriva al 12′ del primo tempo su una sua azione di gioco personale in area avversaria: nonostante la marcatura stretta di Murillo, Nainggolan riesce a smarcarsi e fa partire un destro a giro che batte Handavonic, portando la Roma in vantaggio.

Il primo tempo si chiude con la Roma in avanti. Al 15′ minuto del secondo tempo, in occasione del contropiede innescato proprio da lui stesso, dopo aver sdradicato il pallone dai piedi di Medel, Nainggolan corre verso la porta avversaria e con un missile da fuori area, batte nuovamente il portiere sloveno.

I giallorossi sono inarrestabili fino a questo momento della partita, ma all’81’ arriva il gol di Icardi che prova a riaprire la partita. Ed è 2-1. Spalletti, allarmato dal gol dell’Inter, si gioca le sostituzioni a sua disposizione: Paredes per De Rossi, Perotti al posto di Salah, Vermaelen per Bruno Peres. All’85’ Dzeko viene messo giù in area di rigore con un intervento vistoso. Tagliavento prima indicare il dischetto, si consulta con i giudici di porta: è rigore. Perotti trasforma ed è 3-1.

La Roma, grazie alla vittoria a San Siro, rimane accodata alla Juventus a -7 e consolida il secondo posto grazie anche alla disfatta del Napoli contro l’Atalanta.

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci
oppure chiama il numero: 320.8668300

Lascia un Commento