Gravity Maxxi Roma : immaginare l’universo dopo Einstein

2
0

Fino al 29 aprile la mostra scientifica Gravity Maxxi Roma con reperti iconici e simulazioni di esperimenti

Gravity Maxxi Roma – Il museo romano dedica una mostra a Einstein, una delle figure che più ha influenzato il pensiero contemporaneo. L’installazione, visitabile fino al 29 aprile 2018, arriva a cento anni dalla pubblicazione della Teoria sulla Relatività.

La mostra Gravity Maxxi Roma è a cura di Luigia Lonardelli (MAXXI), Vincenzo Napolano (INFN) e Andrea Zanini (ASI) con la consulenza scientifica di Giovanni Amelino- Camelia. Al progetto, per la parte artistica, ha collaborato l’artista argentino Tomàs Saraceno.

Installazioni scientifiche, reperti iconici e simulazioni di esperimenti attendono i visitatori del Maxxi, che potranno così avvicinarsi al mondo di Einstein e alle sue scoperte.

Gravity Maxxi Roma – Alla scoperta del cosmo e della fisica moderna

Attraverso l’indagine delle connessioni e analogie tra arte e scienza, Gravity. Immaginare l’Universo dopo Einstein cerca di raccontare gli sviluppi della teoria della relatività nella moderna visione dell’universo.

Gravity Maxxi Roma

La mostra Gravity al Maxxi rende, dunque, omaggio al grande scienziato con la collaborazione di artisti internazionali.

Nella hall del museo, ad accogliere i visitatori, c’è la Sonda Cassini che, dopo aver viaggiato per vent’anni nello spazio approda a Roma. Vi è anche Aeroke, l’installazione di Tomàs Saraceno composta da due palloni aerostatici che captano i suoni dell’atmosfera. Sono immersi, invece, nello spazio buio le installazioni scientifiche, reperti e simulazioni di esperimenti che dialogano con opere di artisti come Duchamp, Allora e Calzadilla.

Inoltre i visitatori potranno vedere da vicino anche alcuni reperti storici, come il Cannocchiale di Galileo e la Sfera Armillare del XVII secolo, che veniva utilizzato per studiare le traiettorie dei pianeti.

La mostra Gravity al Maxxi, dunque, sarà un’occasione per i visitatori di toccare da vicino il Cosmo e le innovazioni della fisica moderna, comprendendo cosa c’è all’interno e cosa c’è oltre la nostra percezione.

L’intero percorso espositivo, con l’allestimento di Tomàs Saraceno, esplora concetti chiave strettamente connessi tra loro: Spaziotempo, Confini, Crisi.

Location:
Maxxi Museo Nazionale delle Arti del XXI Secolo

Indirizzo: 
Via Guido Reni 4A – Roma

Quando:
Dal 2 dicembre 2017 al 29 aprile 2018

Orari:
Dal martedì al venerdì dalle 11.00 alle 19.00
Sabato: dalle 11.00 alle 22.00
Domenica: dalle 11.00 alle 19.00

Prezzo Biglietto: 
Intero : 12€
Ridotto (per i minori di 30 anni) : 8€
Ridotto (studenti): 4€
Minori di 14 anni: gratuito

Per la tua Pubblicità su RomaComunica.it contattaci

Tags: ,

Lascia un Commento